accra ghana

Premessa: parliamo un attimo dello stereotipo secondo cui “l’Africa è a rischio.

Chi ha lavorato in molti paesi africani post-conflitto, si è sentito più al sicuro in Africa che altrove. Che cosa può causare condizioni di non sicurezza al di fuori del vostro paese di origine sono la mancanza di essere in grado di sostenersi, la non conoscenza della lingua, essendo all’oscuro della cultura / contesto in cui si vive (questo può involontariamente offendere le persone del posto), e non conoscere il modo per aggirare le aree più rischiose dove il tasso di criminalità è molto alto. Zone che sono presenti ovunque, anche a casa nostra.

C’è la sicurezza fisica, così come la salute. In generale, i paesi post-conflitto, o le recenti zone di guerra (per es. La Sierra Leone, Liberia, Burundi, Repubblica Democratica del Congo, Uganda), che hanno avuto l’arruolamento di bambini soldato tra le file dei combattenti non sono in genere abituati ad avere stranieri come turisti, ma piuttosto per lavoro / cause umanitarie (Liberia, Ruanda e Uganda sembrano essere i beniamini dell’Africa con un sacco di aiutanti stranieri).

Alcune considerazioni da fare prima di andare in Africa:

Controllare l’ambasciata del paese per vedere se avete bisogno di un visto. Alcuni offrono il visto all’arrivo, ma vi consigliamo di ottenere un visto provvisorio in anticipo per evitare tangenti / interrogatori o potenziali problemi.

Come vestirsi in Africa

Evitare di indossare gioielli, andare in giro con la macchina fotografica e oggetti di valore come smartphone e computer. NON date soldi, caramelle, ecc ai bambini che chiedono l’elemosina. Questo è, infatti, far loro del male, favorendo la dipendenza sugli stranieri e rafforzando l’incentivo ad essere bambini di strada, piuttosto che frequentare la scuola.

Una brutta abitudine che hanno turisti e viaggiatori è quella di scattare foto della popolazione locale senza prima chiedere il permesso ai soggetti in questione. State attenti perché non apprezzano molto questo tipo di comportamenti.

Non bevete l’acqua locale, solo acqua in bottiglia, e fatela sempre bollire in cucina almeno 30 minuti, 5 minuti almeno). NO verdure fresche. Basta un po ‘di insalata in un ristorante di alto livello per gli stranieri e rischiate lo stesso di ammalarvi. Inoltre, niente carne e pesce crudi.

Siate intelligenti nel capire quanti soldi portarvi dietro e abbiate almeno una o due copie del passaporto, e non perdete mai d’occhio i vostri oggetti personali.

Paesi sicuri in Africa

Nord Africa : Il Marocco è affascinante. Grandi escursioni, trekking con i cammelli, mountain bike e tante altre attività.
Sud Africa : Città del Capo è quasi europea. Durban è una città enorme molto amata da chi fa surf, con un gran numero di indiani  e asiatici. Attenzione per i villaggi rurali dove i banditi vegliano quasi tutte le notti e vi possono derubare sulla porta d’uscita dei locali.
Africa occidentale : Senegal e Ghana . musica impressionante, bella gente.
Africa orientale : la Tanzania è molto bella e sicura. L’Etiopia è di gran lunga uno dei luoghi più sicuri in Africa. Sono conosciuti per essere molto ospitali. Non andare alla Merkado se non siete con un etiope. il Museo Etnologico qui è molto interessante (meglio che il Museo Nazionale), potete girare andare in minibus
Altri luoghi di vacanza popolari: Uganda, Rwanda, (questi due sono molto popolari al giorno d’oggi e sembrano al sicuro) e, in misura minore, Liberia.

Se non siete abituati a stare in paesi a basso reddito, iniziate prima con i paesi più sicuri. Andate dove il turismo è già presente, per esempio in Kenya e Città Del Capo.

Forse, per chi è agli inizi, meglio ricercare un tour insieme a gruppi o qualcosa di pianificato, se siete preoccupati per la vostra prima volta.

Considerazione finale: la maggior parte degli africani si sente più sicuri nelle aree rurali rispetto alla città, mentre la maggior parte degli espatriati si sente più sicuri in città rispetto alle aree rurali. Quindi se chiedete consigli ai locali per dove andare, assicuratevi che siano a conoscenza delle