Una delle domande che ci fate spesso è se conviene vivere in affitto o se considerare l’acquisto di una casa, quali sono i vantaggi e le possibilità di una scelta piuttosto che di un altra, sopratutto all’estero.

Per prima cosa, analizziamo le differenze tra possedere una casa e vivere in affitto.

Vivere in affitto o comprare casa: differenze

Una casa comprata può essere personalizzata. Che sia un appartamento al quinto piano o una villa, nella casa di tua proprietà puoi pensare a qualsiasi tipo di modifica strutturale o interna.

Abbattere muri, appendere chiodi, dipingere, costruire, costruire ancora. Una libertà quasi infinita, tranne per quel tipo di appartamenti inseriti all’interno di un condominio con precisi disegni progettuali architettura, dove persino cambiare le tende può divenire complicato se le tende sono di aspetto diverso dalle tende di tutti gli altri appartamenti (in quel caso bisogna richiedere il permesso per apportare la modifica).

Una casa in affitto, invece, non può da contratto essere ritoccata se non su esplicito consenso del proprietario, anche se difficilmente questo permesso vi verrà dato. E comunque, uscirete molto presto dalle mura di una casa dove vivete in affitto, pertanto non ha molto senso dare spazio alla fantasia per improbabili progetti che un domani non potrete più sfruttare.

Vivere in affitto: per ogni problema ci pensa il proprietario…

Se vivete in affitto, il proprietario è tenuto – secondo il contratto – ad adempiere ad ogni possibile mancanza causata da problemi di terze parti. Non funziona il campanello? Chiama il proprietario (o l’agenzia) e manda qualcuno ad aggiustare. Non funziona lo scarico del bagno? Chiama il proprietario e ci pensa lui.

Il vantaggio di vivere in affitto è che non dovete preoccuparvi se i condotti del fornello a gas non funzionano (a patto di non far scoppiare la casa, si intende) o se le tubature perdono acqua, ci pensa il proprietario a spese sue, pena l’annullamento del contratto.

Fare un mutuo o pagare l’affitto?

Ecco uno dei più grandi vantaggi di comprare la casa: i soldi che pagate in affitto sono persi, mentre i soldi pagati per acquistare la casa rimangono, anche con un mutuo. Supponiamo infatti che la casa abbia un valore di 100.000 € e che decidete di acquistarla con un mutuo, è molto conveniente se l’importo da pagare per il mutuo è inferiore all’importo che paghereste per l’affitto.

Perché comprare la casa nel 2018

Nel 2018 comprare la casa è d’obbligo, non c’è miglior momento per sfruttare un mercato in piena crisi e acquistare case che fino a qualche anno fa avevano un valore del 201% in più.

Per chi non ha la possibilità di acquistare una casa da subito e vive in affitto, meglio affrontare un mutuo con la giusta banca e con un importo mensile possibilmente inferiore all’affitto, interessi permettendo.