kenya-mombasa-south-coast-beaches

Mombasa, seconda città più grande del Kenya dopo Nairobi, offre ai viaggiatori un gusto esotico dei tropici africani ricchi di secoli di storia marinara.

Questo centro turistico cosmopolita è in realtà un’isola collegata da ponti e traghetti con la costa del Kenya. Lungomare per miglia lungo la terraferma a nord e a sud con località balneari di Mombasa, lunghe file di palme e luccicanti barriere coralline.

I turisti provenienti da tutto il mondo vengono qui per godere dei molti sport acquatici – da escursioni di avvistamento dei delfini alla pesca d’altura, per le immersioni e lo snorkeling, l’esplorazione di relitti e per godere di un sole splendido sulle spiagge di Mombasa. Ma nella città stessa, sull’isola, vi attende anche un mondo di storia e cultura.

Grazie alla sua eredità come il più grande porto in Africa orientale, Mombasa è un melting pot culturale britannico, asiatico, arabo, omaniti, indiano che haarricchito l’architettura e la cucina della città con molte moschee e templi grazia le strade della città.

Nel centro storico, dove le spezie profumate si diffondono nell’aria dai mercati locali, i visitatori possono fare un passo indietro nel tempo ed esplorare gli antichi edifici. Qui trovate uno dei Patrimonio dell’Umanità, Fort Jesus, costruito dai portoghesi nel 16 ° secolo, è un gioiello architettonico. Oltre alla città, parchi naturali, villaggi e antiche rovine completano la ricchezza di questo magico luogo.

Fort Jesus

kenya-mombasa-fort-jesus

Costruito nel 1593-1596 dai portoghesi, Fort Jesus è un patrimonio mondiale dell’UNESCO e una delle principali attrazioni turistiche di Mombasa. Progettata da un architetto italiano, Cairati, è uno dei migliori esempi al mondo di architettura militare portoghese del 16 ° secolo. Costruito a forma di uomo, la fortezza ha ricevuto il nome di Gesù come un chiaro riferimento religioso.

Il forte passò di mano nove volte tra il 1631 e il 1875, con ultimi gli inglesi. Anche se è in gran parte rovinato, Fort Jesus ospita un museo costruito successivamente. L’esposizione comprende una vasta collezione di ceramiche e ceramiche che riflettono le diverse culture che commerciavano lungo la costa. Fort Jesus ha molti cimeli e edifici in rovina all’interno del complesso, tra cui la casa dell’Oman, costruita nel tardo 18 ° secolo, che ospita gioielli dell’Oman e alcune testimonianze della vita Swahili. Il passaggio degli archi è stato tagliato attraverso il corallo per dare accesso al mare.

Ore: Aperto tutti i giorni 8:00-18:00
Indirizzo: Ndia Kuu, Mombasa
Sito ufficiale: Fort Jesus a Mombasa

Haller Park

kenya-mombasa-haller-park

Haller Park è la meta ambita di tutti gli amanti degli animali. Precedentemente chiamato Bamburi Nature Trail, questo progetto ispiratore è iniziato nel 1971, quando il dottor René Haller ha trasformato le cave di calcare abbandonate qui in una riserva naturale fiorente. Dr Haller ha aumentato il contenuto minerale del suolo, piantando alberi, ha aggiunto un allevamento di pesci, e ha creato un parco naturale dove ogni animale ha una funzione all’interno dell’ecosistema fiorente.

Tra le specie animali troviamo giraffe, Bufalo nero, zebre, antilopi d’acqua, e ippopotami. Il parco è stato anche sede di una famosa coppia interspecie che ha fatto il giro del mondo quando una tartaruga, Mzee, ha adottato Owen, un ippopotamo orfano.

Le specie di uccelli sono molto abbondanti nel parco. Più di 160 specie sono state introdotte per la zona, tra cui uccelli tessitori, gru, pellicani e cicogne. Passeggiate e piste ciclabili si snodano tra i boschi di casuarina, e un parco rettile, giardino di palme, e coccodrillo penne sono altre attrazioni. Un punto culminante è l’alimentazione della giraffa; ma essere sicuri di controllare gli orari prima della visita. Percorsi naturalistici conducono ad un padiglione di farfalle e la Wildlife Sanctuary Nguuni in cui vengono allevati struzzi e orici.

Parco Nazionale Mombasa Marine

kenya-mombasa-mombasa-marine-national-park

Uno dei più attivi delle riserve off-shore del Kenya, il Mombasa Marine National Park protegge mangrovie, praterie, spiagge sabbiose, e la barriera corallina. Diving e snorkeling sono attività popolari – in particolare a nord di Mombasa, da Mtwapa sud fino all’ingresso di Likoni. I cavallucci marini, razze e anguille sono fra le creature marine che popolano la riserva, e la MV Dania è un popolare relitto da esplorare sott’acqua. Coloro che desiderano rimanere asciutti possono ammirare le diverse attività marina da una barca con fondo di vetro. Le famose spiagge di Nyali, Bamburi e Shanzu prevedono tutti l’accesso al parco marino.

Spiagge della costa a nord

spiagge mombasa a nord

La costa nord di Mombasa è un po’ più vivace rispetto alla costa meridionale e le stazioni sono più vicine all’aeroporto e Mombasa City.

Spiagge orlate di palme, acque cristalline, barriere coralline, e una profusione di sport acquatici, stazioni e luoghi di intrattenimento forniscono l’abbondanza di azione turistica.

Il Mombasa Marine National Park offre molte attività, tra escursioni e immersioni. Viaggiando a nord di Mombasa, Nyali Beach è la prima tappa. Negozi e alberghi fiancheggiano la spiaggia, tra cui il primo resort sulla spiaggia di Mombasa, il Nyali Beach Hotel. Più a nord, Bamburi e Shanzu Beach sono anche centri turistici con una vasta gamma di alloggi da resort di lusso a Beach Bungalows.

Old Town a Mombasa

kenya-mombasa-old-town

Sul lato sud-est dell’isola di Mombasa, la “Città Vecchia” ricorda i giorni in cui il regno portoghese ha stabilito questo importante porto. Gli abitanti della città sono per lo più di origine araba, asiatici e europei, e l’architettura riflette le loro culture.

Porte e balconi scolpiti riccamente adornano i vecchi edifici lungo le strade strette. Gli appassionati di storia possono facilmente passare un paio di ore qui passeggiare lungo i vicoli; fermarsi in uno dei tanti bar e negozi di antiquariato, oli profumati, spezie e souvenir. Il Fort Jesus , una delle principali attrazioni turistiche di Mombasa, si affaccia sul porto.

Spiagge della Costa Sud di Mombasa

kenya mombasa spiagge a sud

La costa sud di Mombasa è un mondo di bellezza naturale. Mari turchesi lambiscono le spiagge sbiancate dal sole dove i turisti prendono il sole sotto le palme fruscianti. Le foreste pluviali con una ricca fauna selvatica e uccelli fiancheggiano questo tratto idilliaco di costa, e le barriere coralline proteggono le aree di nuoto da onde in mare aperto.

Shelly Beach, appena a sud della Likoni Ferry, è la spiaggia più vicina a Mombasa lungo la costa sud. Tiwi, 17 km a sud della Likoni Ferry, è un luogo popolare per i bagnanti e snorkeling. Diani Beach è la zona più sviluppata lungo questo tratto, ma offre ancora belle beachscapes. I turisti europei affollano questa località per godersi gli sport acquatici – da windsurf, vela, snorkeling, immersioni, lo sci nautico e parasailing.

Zanne di Mombasa

kenya-mombasa-mombasa-tusks

Un famoso punto di riferimento nella città, le zanne Mombasa sono state costruite per commemorare la visita della Regina Elisabetta a Mombasa nel 1952. Realizzate in alluminio, le zanne segnano l’ingresso al cuore della città, dove i visitatori troveranno la maggior parte delle banche, negozi e mercati. Le zanne intersecano formano anche la lettera “M” per Mombasa.

Mamba Village Centre

kenya bombasa mamba village center

Il Mamba Village Centre in Nyali è il più grande allevamento di coccodrilli dell’Africa orientale. I visitatori possono conoscere il ciclo di vita e il comportamento di questi affascinanti anfibi, e il centro offre anche passeggiate a cavallo e un giardino botanico con un acquario.

Orchidee e piante acquatiche sono la specialità, ma i giardini mostrano anche le specie carnivore. Un punto culminante per molti visitatori è guardare i coccodrilli che lottano per gustosi bocconcini durante il tempo di alimentazione. Gli amanti della cucina apprezzeranno il ristorante, specializzato in carni di selvaggina, come coccodrillo, struzzo e zebra.

Laboratori a Bombolulu e Centro Culturale

kenya-mombasa-centro culturale

Il Bombolulu Workshop è un progetto dell’Associazione per i disabili in Kenya con quattro laboratori protetti, un centro culturale e un ristorante. Al centro culturale, i visitatori possono godere di spettacoli di danza tribale ed esplorare fattorie tradizionali trovate in tutto il Kenya.

Gli ospiti potranno anche visitare i laboratori e acquistare i souvenir artigianali, tra cui gioielli, tessuti, sculture in legno, e l’artigianato in pelle. Il ricavato contribuiscono a sostenere il lavoro del centro. Dopo aver visitato i giardini, gli ospiti possono fermarsi al ristorante per gustare la cucina del Kenya.

Mombasa Go-Kart

kenya-mombasa-go-karts

Il Mombasa Go-Kart è molto amato da adulti e bambini di tutte le età. Dopo tutte le emozioni di un giro in go-kart, i visitatori possono godere di uno spuntino al ristorante per famiglie con sala giochi, un grande parco giochi, e un grande schermo che mostra gli eventi sportivi. La pista di Go-Kart è illuminata anche di notte.